Blitz nel quartiere contro i trafficanti di droga: i nomi degli arrestati

Blitz nel quartiere contro i trafficanti di droga: i nomi degli arrestati

Dalle indagini è emerso che negli ultimi anni il rione è divenuto una delle più fiorenti piazze di spaccio della città


quartiere

NAPOLI – In data odierna, nel quartiere di Fuorigrotta, su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia, personale della Polizia di Stato ha eseguito  un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Napoli, nei confronti di Gennaro Cesi, di 44 anni, Concetta Di Lorenzo, di 55 anni, Luisa Di Lorenzo, di 52 anni, Giulio D’Onofrio, di 35 anni, Umberto D’Onofrio, di 24 anni, Salvatore Di Finizio, di 40 anni, già detenuto, tutti con precedenti di polizia, ritenuti responsabili di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

Le indagini, che sono state svolte dalla Squadra Mobile nell’anno 2016, corroborate dalle attività tecniche e dal contributo dichiarativo dei collaboratori di giustizia, hanno documentato l’esistenza di un associazione con una stabile struttura organizzativa dedita al rifornimento e alla gestione delle piazze di spaccio di cocaina, marijuana e hashish  del quartiere di Fuorigrotta.

Tra i destinatari del provvedimento restrittivo spicca la figura di CESI Gennaro che, grazie all’investitura di ZAZO Salvatore, storico trafficante di droga dell’area Flegrea, era divenuto il responsabile delle attività illecite del quartiere di Fuorigrotta, capace di intrattenere rapporti con figure apicali di strutturate organizzazioni criminali cittadine.

Individuata anche la base operativa, sita in via Catone del Rione Traiano, che gli indagati utilizzavano per la vendita e lo smistamento della sostanza stupefacente. Nell’appartamento in questione era stato installato un sofisticato sistema di video sorveglianza, utilizzato per prevenire l’intervento delle forze dell’ordine.

Dalle indagini è, altresì, emerso che negli ultimi anni il rione Traiano è divenuto una delle più fiorenti piazze di spaccio della città partenopea, capace di garantire cospicui guadagni alle organizzazioni criminali che si contendono il territorio.

COMUNICATO STAMPA

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage