Litorale domitio, scoperta dai volontari una grossa discarica a cielo aperto

Litorale domitio, scoperta dai volontari una grossa discarica a cielo aperto

Carcasse di autovetture tagliate e abilmente occultate, e diversi cumuli di materiali in verosimile amianto: questo lo scenario in una zona di Castel Volturno


CASTEL VOLTURNO – Carcasse di autovetture tagliate e abilmente occultate, e diversi cumuli di materiali in verosimile amianto. Durante un vedettaggio ambientale predisposto dagli attivisti D.E.A unitamente ai volontari EZA Caserta, effettuato nella mattinata di domenica in agro di Castel Volturno (CE) comune ricadente nel c.d patto terra dei fuochi, in alcune aree sottoposte alla superstrada veniva accertata la presenza di numerosi materiali in prevalenza rotti in verosimile amianto.

Su diversi punti degli spazi sottoposti all’ arteria veniva accertata la presenza di diversi cumuli di lastre (circa 300-400) di copertura in verosimile amianto illecitamente abbandonate sul nudo terreno,cumuli di guaine bituminose,inerti di demolizioni frammisti a sostanze pericolose,numerosi P.F.U, carcasse di frigoriferi,numerose carcasse di autovetture molto probabilmente di provenienza illecita tagliate in vari pezzi e abbandonate tra la fitta vegetazione posta a ridosso di un canale che costeggia la superstrada, cumuli di materiali combusti, numerosi materiali plastici, una carcassa di bufalo in avanzato stato di decomposizione,ferrosi,divani,materiali lignei,polistirolo,membrane bituminose,indumenti e altri materiali non meglio identificati. 

LE FOTO: