Pecora in un passeggino pronta per la “festa del sacrificio” islamica: la denuncia

Pecora in un passeggino pronta per la “festa del sacrificio” islamica: la denuncia

“Grazie alle forze dell’ordine che mi hanno supportato, ed hanno messo in sicurezza l’animale, nel tentativo di fermare un atto disumano come questo”, dice il consigliere autore del video


NAPOLI – Stava per essere sgozzata in concomitanza con la “festa del sacrificio” di tradizione islamica in occasione della quale diverse decine di fedeli si erano radunati in Piazza Garibaldi. Una pecora in un passeggino, portato da un ragazzino, stava per subire l’atroce sorte, in un un luogo pubblico e contro ogni norma igienica ed etica. A notarlo il consigliere della II Municipalità di Napoli Salvatore Iodice, che ha pubblicato su Facebook un video in cui denuncia l’accaduto.

“La libertà di culto- afferma Iodice- è una delle cose più importanti della democrazia, ma non mi troveranno mai d’accordo su di una barbarie del genere, non accetto che nel nostro paese si possa pensare di andare in giro con un animale incaprettato nel passeggino, ho urlato forte il mio disappunto e lo farò sempre. Grazie alle forze dell’ordine che mi hanno supportato, ed hanno messo in sicurezza l’animale, nel tentativo di fermare un atto disumano come questo. Esistono altri modi per festeggiare”.

IL VIDEO:

Capretto in un passeggino

CAPRETTO IN UN PASSEGGINO PER LA "FESTA DEL SACRIFICIO" ISLAMICA: IL VIDEO DENUNCIALEGGI >>> https://goo.gl/7NC7ot

Pubblicato da Il Meridiano News su Martedì 21 agosto 2018