Alto impatto della Polizia nel fortino del clan: il bilancio dell’operazione

Alto impatto della Polizia nel fortino del clan: il bilancio dell’operazione

La zona, un tempo roccaforte dei Giuliano, resta uno dei punti più sensibili del capoluogo partenopeo in quanto al proliferare di clan camorristici


NAPOLI – Nel quartiere Forcella per una operazione alto impatto. Dalle prime luci dell’alba gli uomini dell’Ufficio Prevenzione Generale e del Reparto Prevenzione Crimine Campania, in diverse decine e con l’ausilio dei cinofili, sono in azione per stanare pregiudicati e rinvenire droga ed armi.

La zona, un tempo roccaforte dei Giuliano, resta uno dei punti più sensibili del capoluogo partenopeo in quanto al proliferare di clan camorristici.

Seguiranno eventuali aggiornamenti.

AGGIORNAMENTO: IL BILANCIO DELL’OPERAZIONE

Nel corso dell’operazione, in cui sono stati impiegati agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, del Reparto Prevenzione Crimine Campania, del Reparto Mobile e Unità Cinofile sono state effettuate 30 perquisizioni, con l’impiego di un numero di 60 unità della Polizia di Stato.

Si è proceduto ad una cinturazione del quartiere Forcella, monitorato dall’alto dall’elicottero del Reparto Volo della Polizia di Stato, con posti di controllo e l’impiego di pattuglie moto montate dei Nibbio e dei Falchi.

Sono stati raggiunti i seguenti risultati:
– controllate 270 persone, di cui 80 con pregiudizi di polizia;
– elevate 20 contravvenzioni al codice della strada;
– sequestrati 10 ciclomotori.
La strategia operativa del Questore De Iesu vedrà altri quartieri destinatari dell’operazione alto
impatto.

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI
LEGGI ANCHE:

Arrestato 20enne a Forcella, punta una pistola contro i Falchi