Carabinieri scatenati nel fortino della camorra: arresti e perquisizioni

Carabinieri scatenati nel fortino della camorra: arresti e perquisizioni

I militari dell’arma impegnati nella lotta allo spaccio di droga, hanno tolto dal mercato grandi quantità di stupefacenti


carabinieri

NAPOLI – E’ stata una dura settimana per i malviventi dei quartieri napoletani di Barra e San giovanni a Teduccio. Grazie all’incessante e cristallino lavoro degli carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Poggioreale, sono stati assicurati alla giustizia diversi malviventi e diversi spacciatori che grazie alla loro vendita di sostanze stupefacenti, riempiono e non poco le casse della camorra e dei vari clan della zona. Zona che è molto nota alla cronaca locale per le stese che si tengono quasi giornalmente.

L’importante lavoro dei carabinieri della vicina compagnia, sta facendo sì che questo fenomeno si riduca in maniera sostanziale ed anche lo spaccio di droga sta avendo un calo vertiginoso.

Diversi gli arresti e le perquisizioni a casa di pregiudicati da parte dei militari dell’arma della suddetta compagnia. Solo in questa settimana infatti, sono stati eseguiti diversi arresti che hanno permesso ai carabinieri di togliere una grossa quantità di droga dal mercato.

I carabinieri del Nucleo Operativo infatti, nel quartiere di San Giovanni a Teduccio hanno arrestato N.A di 32 anni per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. La donna è stata colta in flagranza di reato mentre era intenta a cedere una dose di eroina ad un tossico della zona. La 32enne è stata trovata in possesso di 14 dosi di eroina ed è stata immediatamente arrestata e giudicata con rito direttissimo, mentre il tossico è stato segnalato alle autorità.

Nel quartiere Barra invece, i militari dell’arma hanno arrestato P.C, una 53enne del posto sempre per il reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. Dopo un’attenta perquisizione in casa della spacciatrice, i carabinieri hanno ritrovato circa 1,5 chili di droga divisa in buste da 250 grammi ciascuna. Nell’appartamento della donna sono state ritrovate anche diverse migliaia di euro, denaro che è stato ritenuto provetto dell’attività di spaccio.

Sempre nel quartiere Barra, i carabinieri hanno arrestato A.L, un ragazzo di 28 anni che è stato ritrovato in possesso di 100 grammi di hashish.

Arresti e perquisizioni, quanti più se ne possono fare, è così che  il lavoro dei carabinieri del Nucleo Operativo della compagnia di Poggioreale continua senza sosta. Con un costante controllo del territorio, i militari dell’arma stanno assicurando alla giustizia la maggior parte dei criminali in una zona che è ormai fortino dei clan camorristici.

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage