Spaccio di droga in una villetta e nei pressi di uno stabile: 2 arresti nel napoletano

Spaccio di droga in una villetta e nei pressi di uno stabile: 2 arresti nel napoletano

Le operazioni della Polizia a Castellammare di Stabia e ad Acerra. I nomi degli arrestati


ACERRA/CASTELLAMMARE – Nella serata di ieri gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Castellammare di Stabia hanno arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Pasquale Di Capua 25enne stabiese. I poliziotti, a seguito di un’accurata indagine, hanno eseguito un mirato controllo all’interno di una villetta in via Lucrezio Tito Caro.

All’arrivo della Polizia, i due uomini presenti hanno tentato di darsi alla fuga; il 25enne è stato bloccato mentre il complice è attivamente ricercato.

Gli agenti all’interno di un borsello nero, di cui il fuggitivo si era disfatto, hanno rinvenuto e sequestrato 250 dosi di cocaina, per un valore complessivo di circa euro cinquemila, materiale da taglio, un bilancino di precisione e circa duecento euro. L’uomo è stato arrestato.

Sono in corso serrate indagini finalizzate all’individuazione e alla cattura del complice datosi alla fuga.

Acerra: la Polizia Arresta 26enne spacciatore

Nella serata del 20 Settembre gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Acerra hanno arrestato Vincenzo Della Valle, 26enne di Acerra, per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti. I poliziotti, durante l’attività di controllo del territorio, transitando per il centro storico, hanno notato un giovane che con fare sospetto parcheggiava il suo ciclomotore nei pressi di uno stabile e subito s’introduceva nello stesso.

I poliziotti, insospettiti, hanno seguito il giovane che, si è incontrato con un altro uomo, residente nel palazzo e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. I due uomini hanno iniziato una conversazione riguardante il prezzo di una busta che il giovane 26enne aveva tra le mani. Gli agenti a questo punto, non appena i due sono entrati in casa, hanno fatto irruzione bloccandoli. Sul tavolo il 26enne aveva consegnato all’uomo undici dosi di cocaina e due stecche di hashish, ricevendo in cambio duecentocinquanta/00euro che aveva appena riposto indosso. Lo spacciatore è stato arrestato e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

L’acquirente è stato segnalato per l’aggravamento della misura cautelare e gli è stata contestata la violazione amministrativa di cui all’art. 75 DPR 309/90.