Undici giorni di calvario: gli eventi che hanno portato alla morte di Miriana

Undici giorni di calvario: gli eventi che hanno portato alla morte di Miriana

Ancora in corso le indagini della procura di Napoli Nord e della Procura di Napoli: la morte di Miriana M., 16enne di Caivano deceduta alcuni giorni fa, verrà discussa in tribunale


CAIVANO – Ancora in corso le indagini della Procura di Napoli Nord e della Procura di Napoli: la morte di Miriana M., 16enne di Caivano deceduta alcuni giorni fa, verrà discussa in tribunale.
I familiari, assistiti dall’avvocato Luca Della Peruta, hanno presentato denuncia alla magistratura per far luce sul decorso causale che ha portato alla morte della loro piccola.
Proprio oggi alle 15 si è tenuta, infatti, la autopsia sul corpo della giovane, predisposta dal Pm, a seguito dell’azione intenta dai genitori. Un vero e proprio calvario quello subito dalla 16 enne, che ha incominciato a manifestare i primi sintomi la sera del 26 agosto.

I PRIMI SEGNALI

La piccola, affidata ad una casa famiglia situata a Casandrino, era tornata da una giornata passata insieme alla madre, quando ha denunciato dei forti dolori al torace.
Nonostante questo la sedicenne è stato trasportata all’ospedale di Frattamaggiore solo durante la notte del 28 agosto, intorno alle 2:30. All’arrivo al pronto soccorso del nosocomio frattese i sanitari hanno subito richiesto che venisse effettuata una tac addominale, a seguito della quale le è stata riscontrata un’enorme massa estranea nel torace.
Miriana, però, viene dimessa alle 6 del mattino contro il parere medico. E’ ancora da chiarire se sia stata subito portata all’ospedale Cardarelli o sia rientrata prima in comunità.

LA CORSA AL CARDARELLI E IL TRASFERIMENTO AL MONALDI

In ogni caso la ragazza nelle ore successive è stata trasportata nuovamente d’urgenza al pronto soccorso, questa volta però al Cardarelli di Napoli.
I medici hanno subito sottoposto la studentessa ad un intervento chirurgico protratto per ben sette ore e terminato con la giovane in coma farmacologico. Il ricovero presso il nocomio napoletano è durato fino al 3 settembre, quando i sanitari decidono di trasferirla al “Monaldi”, ospedale specializzato nella pratica della circolazione extracorporea. Ma qui purtroppo Miriana, il 5 settembre, per motivi ancora da accertare è morta a soli 16 anni.

IL SEQUESTRO

La salma è adesso ancora sotto sequestro, i familiari sperano in un rilascio nelle prossime ore, per dare alla figlia un ultimo saluto.

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

TORNA ALLA HOME