Francesca Fioretti, prima straziante intervista della compagna di Astori

Francesca Fioretti, prima straziante intervista della compagna di Astori

La donna racconta la sua vita con Astori e il dolore per la sua perdita


ITALIA – Dopo mesi di angosciante silenzio, Francesca Fioretti ha rilasciato una commovente intervista al Corriere della Sera. La donna era la compagna di Davide Astori, difensore e capitano della Fiorentina, scomparso tragicamente e improvvisamente in un albergo di Udine lo scorso 4 marzo a soli 31 anni, lasciando una figlia molto piccola, Vittoria.

La Fioretti ha raccontato come è stata la sua vita dopo la perdita dell’amato compagno. Il giorno successivo alla tragedia, si è recata a scuola con la figlia come se nulla fosse successo per non traumatizzare la piccola. Ha parlato con la psicologa infantile per cercare di avere una visione più chiara su come affrontare la situazione in maniera lucida e cercando di non trasmettere il dolore da lei provato alla bambina, capendo che la priorità fosse non apparire disperata e triste ai suoi occhi. Tuttavia Vittoria sa bene il padre non tornerà da lei ma lo colloca, come ha sottolineato la showgirl, in un luogo immaginario in cui è felice e vivrà per sempre.

La forza per andare avanti e che la spinge a credere nel futuro le è data solo dal frutto dell’amore con Davide Astori, un amore bello, travolgente, fatto di condivisioni e rispetto, improntato sulla grande passione che entrambi avevano per i viaggi. Come racconta Francesca, i due giovani si sono conosciuti nel 2013 durante una festa: Davide le si avvicinò e le chiese come fosse stata la sua esperienza in Vietnam, viaggio fatto come concorrente di un programma televisivo. La stessa notte lui si fece dare il suo numero da un amico e le scrisse un messaggio, a cui ne seguirono molti altri sistematicamente per un mese. Da allora non si sono più lasciati. Col trasferimento del difensore da Cagliari a Roma, anche la compagna aveva deciso di seguirlo. I viaggi sono stati una costante della loro vita insieme: India, Nepal,  Perù, Giappone. Prima della partenza per il Perù, Francesca aveva scoperto di essere incinta. Dopo un primo controllo sul posto, le avevano detto di aver perso il bambino ma una visita successiva aveva smentito questa tesi, confermando l’arrivo della piccola Vittoria, nome scelto proprio come simbolo della sua forza.

Nel corso dell’intervista, la showgirl parla anche del primo viaggio fatto quest’estate a Berlino da un’amica con la bambina. La partenza è stata molto dura in quanto era il primo viaggio senza il suo compagno di vita. Ma quando ha preso la metropolitana e i treni con la piccola, tenendola per mano e guardando il suo sorriso, ha capito di avercela fatta e che l’amore di sua figlia è l’unico modo per continuare a vivere e superare il dolore.

Nella parte conclusiva infatti, Francesca afferma di volercela mettere tutta per superare questo momento così difficile e straziante. “Nei momenti di sconforto penso che il destino con noi sia stato davvero ingiusto, ma sono disposta a sostenere il peso del dolore perché se non avessi incontrato Davide non ci sarebbe stata la gioia del nostro amore che ha reso possibile che lui si realizzasse e completasse come uomo e come padre.” dichiara la showgirl campana. “Se ne è andato, ma era nel momento più pieno e felice della sua vita, e se il mio dolore deve essere il pegno da pagare per questo, lo potrò sopportare per sempre. Dovevamo camminare insieme, fino a perderci. Invece siamo soli. Tutti e due. C’era una vita possibile, per me e per lui. Ora, almeno per me, ce n’è un’altra, che non ho scelto. La costante gioiosa è Vittoria. Vittoria, la vita che non smette”.