Cani maltrattati e fauna protetta in un negozio di animali: sanzioni e sequestri

Cani maltrattati e fauna protetta in un negozio di animali: sanzioni e sequestri

Il blitz di guardie zoofile Agriambiente in collabarazione con l’arma dei carabinieri e asl nel napoletano. Rinvenute trappole e reti presumibilmente utilizzate per attività di bracconaggio


TORRE ANNUNZIATA – A Torre Annunziata le guardie zoofile Agriambiente in collabarazione con l’arma dei carabinieri e asl, hanno effettuato un controllo presso l’uccelleria “Papamania”. Sul luogo sono state riscontrate diverse infrazioni: trappole e reti presumibilmente utilizzate per attività di bracconaggio. Il medico veterinario dell’asl ha riscontrato una situazione di vero e proprio disagio. Sono stati rinvenuti, infatti, cuccioli di cani di varie razze, detenuti in uno stato di maltrattamento assoluto. I cuccioli vivevano circondati dai loro escrementi senza acqua e cibo. Un controllo più approfondito da parte delle guardie zoofile agriambiente e dell’arma dei carabinieri e’ risultata che l’uccelleria non era neanche in possesso di regolare licenza. Le guardie zoofile dell’agriambiente hanno provveduto al sequestro di diversi esemplari di volatili e fauna protetta. Tutti gli animali risultano detenuti in condizioni non idonee.

Grazie all’intervento tempestivo della magistratura i cani sono stati trasferiti presso una struttura adeguata dove riceveranno le dovute cure. Il titolare dell’uccelleria è stato denunciato per maltrattamento, possesso di fauna protetta ed altri reati inerenti.

“La lotta al bracconaggio- ha detto il  responsabile di Agriambiente- e al maltrattamento degli animali e’ l’obbiettivo principale delle guardie zoofile ci impegneremo al massimo per ripristinare la legalità. Tutto questo è stato possibile anche grazie all’intervento dell’arma dei carabinieri, magistratura e asl, che si impegnano costantemente a prevenire anche questi reati.”

TUTTE LE FOTO: