Giugliano, la scissione del M5S. Palma: “Non siederó accanto al figlioccio della senatrice”

Giugliano, la scissione del M5S. Palma: “Non siederó accanto al figlioccio della senatrice”

Durante il consiglio di ieri Nicola Palma ha preso pubblicamente le distanze da Pezzella, subentrato a Risso


giugliano

GIUGLIANO –“In consiglio comunale non siederò affianco al “figlioccio” della senatrice Mariolina Castellone”. Di certo non le manda a dire il pentastellato Nicola Palma, consigliere comunale di Giugliano, che ieri – durante il consiglio in cui si è discusso del bilancio consolidato e di argomenti di carattere organizzativo e simbolico – ha preso le distanze anche pubblicamente da Salvatore Pezzella, il neo consigliere entrato in assise dopo le dimissioni di Vincenzo Risso.

La frase e poi la distanza presa da Palma la dicono lunga sui rapporti non proprio idilliaci tra i due consiglieri appartenenti alla stessa corrente politica. La reazione di Nicola Palma è dovuta ai ripetuti attacchi molto duri di Pezzella nei confronti dei due consiglieri (Palma e Risso), che spesso ha messo in dubbio la bontà e l’efficacia del loro operato.

“Volevo ringraziare il mio predecessore per il lavoro svolto fino ad oraha dichiaro Salvatore Pezzella durante l’assise – Il movimento ha perso un importante attivista sul nostro territorio. Per me è un enorme privilegio sedere tra i banchi di quest’aula consiliare e da domani, insieme al collega Palma, continueremo sulla strada iniziata nel 2015 e percorsa fino ad oggi. 

Una dichiarazione che sa quasi di presa in giro visti i trascorsi tra i due. Palma, infatti, dopo l’intervento del neo entrato in consiglio pare abbia ribadito a Pezzella di non avere nulla in comune con la sua politica. Subito dopo poi ha abbandonato il suo posto solito e si è seduto di fianco al consigliere Luigi Guarino.