Non li fa entrare nel palazzo perchè ubriachi: ucciso a fucilate da un extracomunitario

Non li fa entrare nel palazzo perchè ubriachi: ucciso a fucilate da un extracomunitario

Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, l’arma del delitto era detenuta illegalmente


ucciso

MONDRAGONE –  Muore con un colpo di fucile all’addome Salvatore De Rosa, convalidato il fermo d’indiziato di delitto disposto dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere per due cittadini, uno algerino ed uno rumeno accusati di omicidio e concorso in omicidio. Muhamed Bin Raba, algerino, nato nel 1993 e Florin Mocian, romeno, nato nel 1999 secondo la ricostruzione dei fatti dei Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Mondragone hanno accertato attraverso le indagini che la sera del 17 novembre si sarebbero resi colpevoli  di omicidio e cioè di aver ucciso Salvatore De Rosa.

I due giovani, attendevano fuori l’abitazione della vittima, Mocian era all’esterno su uno scooter rubato mentre Muhamed Bin Raba entrava nel condominio facendo esplodere, con un fucile detenuto illegalmente e modificato a canne mozze con proiettili da caccia al cinghiale, il colpo letale all’addome della vittima: Salvatore De Rosa.

Oggi il G.I.P del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha convalidato il delitto avvenuto nella località di Pescopagano a Mondragone il 17 novembre.

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra Fanpage

FOTO DI REPERTORIO