Presunti diplomi falsi per ottenere supplenze: indagini su almeno 2mila ausiliari

Presunti diplomi falsi per ottenere supplenze: indagini su almeno 2mila ausiliari

Il sospetto, a quanto si apprende, è che alcuni operatori tecnico-amministrativi precari abbiano dichiarato titoli non regolari: titoli di servizio non regolari (senza copertura contributiva all’Inps) o peggio ancora diplomi fasulli


SALERNO – Controlli serrati su presunti diplomi falsi o servizio svolto presso le scuole paritarie dichiarati per ottenere supplenze brevi o annuali. Linea dura dell’Ufficio scolastico regionale che chiederà alle scuole di Salerno e provincia di verificare i titoli dichiarati da assistenti tecnici, amministrativi e bidelli precari nell’ambito delle operazioni di aggiornamento delle graduatorie di istituto. Indagini su almeno 2mila ausiliari e addetti tecnici o di amministrazione. Le indagini si inseriscono nel solco della inchiesta avviata sui presunti “diplomifici” in provincia di Salerno che ha portato ad attenzionare le prime scuole paritarie tra agronocerino e sud della provincia. Il sospetto, a quanto si apprende, è che alcuni operatori tecnico-amministrativi precari abbiano dichiarato titoli non regolari: titoli di servizio non regolari (senza copertura contributiva all’Inps) o peggio ancora diplomi fasulli. I profili del personale interessato sono quelli degli Ata che fanno funzionare le scuole, le segreterie e i laboratori.

FONTE: ILMATTINO.IT

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI