Ucciso davanti alla moglie incinta: condannato l’assassino ma esclusa premeditazione

Ucciso davanti alla moglie incinta: condannato l’assassino ma esclusa premeditazione

Si chiude così il primo grado di giudizio per il delitto interamente ripreso da una telecamera, all’altezza di un incrocio ai Quartieri


NAPOLI – È stata esclusa la premeditazione, al termine del processo di primo grado a carico dell’imputato per l’omicidio di Gennaro Verrano, ucciso davanti alla moglie incinta, consumato mesi fa ai Quartieri spagnoli: 18 anni all’imputato Valentinelli, difeso dagli avvocati Michele Cerabona e Claudia Franchi.

Si chiude così il primo grado di giudizio per il delitto interamente ripreso da una telecamera, all’altezza di un incrocio ai Quartieri.

FONTE: ILMATTINO.IT

LEGGI ANCHE:

Così la camorra uccide a Napoli, nel video la vittima colpita dinanzi alla moglie incinta