Moschettieri all’italiana: parodia in costume godibile ma senza troppe pretese

Moschettieri all’italiana: parodia in costume godibile ma senza troppe pretese

D’Artagnan è un simpaticone con un rapporto difficile con la grammatica, Athos un latin lover “ambidestro”, Porthos un ubriacone ed Aramis un “unto dal Signore”


SPECIALE CINEMA – Alexandre Dumas, personaggio dotato, molto probabilmente, di una buona dose d’ironia, avrebbe forse apprezzato. “Moschettieri del Re – la penultima missione” è il titolo del film, se vogliamo “coraggioso”, diretto da Giovanni Veronesi. Vivace e ricca di trovate, alcune divertenti, altre discutibili, la parodia in costume di un ipotetico seguito delle avventure di D’Artagnan (Pierfrancesco Favino), Athos (Rocco Papaleo), Porthos (Valerio Mastrandrea) ed Aramis(SergioRubini) nella Francia del 1600. Sono passati 30 anni dalle loro prime imprese ed i quattro, sulla richiesta d’aiuto della Regina di Francia, che vuole opporsi alla politica violenta del perfido Cardinale Mazzarino (un sempre bravo Alessandro Haber), succeduto a Richelieu, si riuniscono con non poche difficoltà per aiutare la madre di Luigi XIV. Quest’ultimo verrà successivamente rapito e D’Artagnan, interpretato da un Favino che si eleva sugli altri, e compagni s’impegneranno per salvarlo.

Ognuno dei 4 moschettieri ha caratteristiche comiche: D’Artagnan è un simpaticone con un rapporto difficile con la grammatica, Athos un latin lover “ambidestro”, Porthos un ubriacone ed Aramis un “unto dal Signore”. Da segnalare le apparizioni di Giulia Bevilacqua, nei panni di una Milady un po’ tetra, e dell’attore napoletano Antonino Juorio, un oste al servizio del perfido Mazzarino.

Musiche di Luca Medici, alias Checco Zalone, il film, che si concluderà in modo inatteso, è un godibile prodotto di intrattenimento. Qualche risata la strappa senza scadere in volgarità. Non è una pellicola che resterà nella storia del cinema ma rappresenta, se vogliamo, qualcosa di originale nel panorama italiano, almeno in quello degli ultimi anni.

IL TRAILER:

Voto: tre stelle su cinque

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI