Terremoto in diverse zone della regione: scosse avvertite in molti comuni

Terremoto in diverse zone della regione: scosse avvertite in molti comuni

Diciassette i comuni più vicini al centro del sisma


terremoto

CASERTA/BENEVENTO – Un terremoto di magnitudo 2.3 della scala Richter ha colpito la regione Campania. In particolare le zone di Benevento e Caserta. Il comune più vicino all’epicentro (3 Km) è Solopaca (BN), che conta circa 3800 abitanti. Secondo i dati forniti dalla sala operativa della INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) la profondità del terremoto è di 8 km.

I geofisici hanno registrato la scossa alle dodici, un minuto e ventitré secondi di oggi martedì 11 dicembre. Questi i diciassette comuni che sono più vicini al centro del sisma: Solopaca, Frasso Telesino, Vitulano, Cautano, Telese Terme, Castelvenere, Paupisi, Melizzano, Tocco Caudio, Campoli del Monte Taburno, Foglianise, Torrecuso, San Lorenzo Maggiore, Guardia Sanframondi, San Salvatore Telesino, Ponte e San Lupo; comuni nel raggio di 10 Km. I centri che si trovano oltre i 10 Km (fino a 20 Km) dal sisma sono invece: Amorosi, Castelpoto, San Lorenzello, Castel Campagnano, Cerreto Sannita, Bucciano, Puglianello, Moiano, Dugenta, Sant’Agata de’Goti, Bonea, Casalduni, Airola, Faicchio, Montesarchio, Apollosa, Pontelandolfo, Ruviano, Paolisi, Arpaia, Rotondi, Fragneto Monforte, Limatola, Campolattaro, Gioia Sannitica, Forchia, Benevento, Durazzano, Valle di Maddaloni, Cervinara, Caiazzo, Cusano Mutri, Fragneto l’Abate, Pietraroja, Morcone, San Martino Valle Caudina, San Leucio del Sannio, Arienzo e Pesco Sannita. Le province interessate dal terremoto sono tre: Benevento, Caserta e Avellino; l’unica regione coinvolta è la Campania. La città più vicina al terremoto con oltre 50 mila abitanti è Benevento, a 18 Km.