Golden Globe 2019, tanti i colpi di scena: trionfa a sorpresa Bohemian Rhapsody

Golden Globe 2019, tanti i colpi di scena: trionfa a sorpresa Bohemian Rhapsody

La 76ª edizione dei Golden Globe è stata ricca di emozioni e sorprese: ecco tutti i vincitori


Golden Globe

CALIFORNIA – Questa notte si è svolta la 76ª edizione della cerimonia di premiazione dei Golden Globes. Gli ambiti Globi D’oro sono stati assegnati dalla giuria della Hollywood Foreign Press Association presso il Beverly Hilton Hotel. A presentare la serata sono stati i due attori comici Sandra Oh e Andy Samberg.

La serata è stata un susseguirsi di artisti noti del panorama cinematografico, televisivo e musicale e molto apprezzati dal pubblico. Molte le emozioni vissute e i colpi di scena che non sono mancati durante la manifestazione.

Vincitore a sorpresa nella sessione film è stato Bohemian Rhapsody film dedicato a Freddie Mercury che ha vinto il Globo D’Oro come Miglior film drammatico. E’ riuscito a conquistare anche il premio nella categoria Miglior attore in un film drammatico consegnato a Rami Malek nei panni di Freddie Mercury. Colpo di scena è stata quindi la sconfitta del favorito A Star is Born che ha trionfato solo nella categoria Miglior canzone originale. Lady Gaga, infatti, si è vista portare via  il Golden Globe nella categoria Miglior attrice in un film drammatico che è stato consegnato a Glenn Close per il film The Wife.

Film vincitore assoluto di questa edizione è stato Green Book dedicato al famoso musicista nero, Don Shirley vittima del razzismo americano degli anni Sessanta . Il film, infatti, ha vinto ben 3 premi: Miglior film comedy o musical, miglior attore non protagonista, premio dato a Mahershala Ali, e migliore sceneggiatura. Molto acclamato è stato il film Roma del messicano Alfonso Cuaron che ha vinto sia nella categoria Miglior film straniero sia come Miglior regia. I migliori attori, maschile e femminile, in un film comedy o musical sono stati Christian Bale per il film Vice- L’uomo nell’ombra e Olivia Colman per il film La Favorita. A vincere nella categoria Miglior film d’animazione è stato invece Spider-man: Un nuovo universo, che ha battuto ben due film Disney.

Nella sessione dedicata alla televisione, vincitore assoluto della serata è stato Michael Douglas per la serie Il metodo Kominsky che ha vinto anche il Golden Globe per la migliore serie comedy. Miglior serie drammatica è stata vinta da The Americans, giunta alla sua ultima stagione. Il premio come Miglior attore però è stato consegnato a Richard Madden per la serie Bodyguard. Fra le miniserie a trionfare è stata The Assassination of Gianni Versace che si porta a casa due premi: migliore miniserie e migliore attore protagonista, Criss Darren che ha vestito i panni di Andrew Cunana, assassino del noto stilista italiano. A vincere come migliore attrice comica è stata Rachel Brosnahan che ha vinto il premio con La fantastica Mrs Maisel, prodotta da Amazon. La gara delle case di produzione è stata però vinta dalla Netflix.

Importante durante la cerimonia è stata la consegna di due premi alla carriera. Jeff Bridges ha ricevuto il premio alla carriera cinematografica intitolato a Cecil B. DeMille e da quest’anno è stato istituito un riconoscimento alla carriera televisiva. A riceverlo è stata l’attrice Carol Burnett, a cui sarà dedicato il premio nelle future edizioni.

I Golden Globe tradizionalmente danno il via ufficiale alla corsa agli Oscar, che si terranno il 24 febbraio. Quindi non resta che aspettare i vincitori ed eventuali nuovi colpi di scena.

 

TORNA ALLA HOME E VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK