Panico all’Ospedale del Mare, pazienti in fuga per caso di meningite

Panico all’Ospedale del Mare, pazienti in fuga per caso di meningite

L’invito dell’infermiere ha scatenatoun fuggi fuggi di persone


NAPOLI – Si è creato il panico, la scorse notte, al pronto soccorso dell’Ospedale del Mare di Napoli, quando è giunto nel nosocomio partenopeo un paziente affetto da meningite.

Gli utenti si sono immediatamente allarmati e non hanno nascosto la preoccupazione per l’arrivo del malato. All’ingresso del presidio ospedaliero di Ponticelli era da poco passata la mezzanotte, ma era presente un nutrito numero di persone che, appena saputo che l’uomo sopraggiunto al pronto soccorso era affetto da meningite hanno cominciato a spargere la voce.

La paura è cresciuta quando un operatore sanitario ha comunicato agli utenti che i tempi di attesa per il pronto soccorso sarebbero stati più lunghi, a causa del trasferimento di un degente. “Ci avevano avvisato di allontanarci, perché dovevano portare fuori un paziente con una grave malattia infettiva”, raccontano alcune persone che erano in attesa fuori l’Ospedale del Mare.

L’invito dell’infermiere ha scatenato il caos. Troppo recente il caso del medico napoletano di 40 anni deceduto, dopo poche ore dal ricovero ospedaliero, in seguito a una meningite fulminante. Gli utenti hanno creduto che di lì a poco il nosocomio sarebbe stato evacuato e sono scappati via lasciando deserto l’ingresso del pronto soccorso.

 

FONTE: IL GIORNALE.IT