Giugliano, trasporto illegale di pazienti deceduti: al via 2 commissioni d’inchiesta

Giugliano, trasporto illegale di pazienti deceduti: al via 2 commissioni d’inchiesta

Il provvedimento dell’Asl Napoli 2 Nord dopo il servizio di Striscia La Notizia andato in onda ieri sera. “Andremo fino in fondo e se mai dovessimo scoprire delle responsabilità da parte di nostro personale saremo inflessibili”, dice il Direttore D’Amore


GIUGLIANO –  Un’inchiesta di una Commissione presieduta dal Responsabile dell’Anticorruzione aziendale e un’indagine della Direzione Sanitaria dell’ospedale; sono queste le azioni immediate che l’ASL Napoli 2 Nord sta mettendo in campo in queste ore, a seguito del servizio di Striscia la Notizia andato in onda ieri sera e che ipotizzava la pratica illegale dei trasporti a casa di pazienti deceduti presso l’ospedale giuglianese da parte di società private.

Dai primi riscontri l’Azienda ha verificato che né ambulanze in uso da parte dell’ASL né personale convenzionato con l’ASL sarebbero coinvolti con quanto denunciato. L’episodio oggetto del servizio di Striscia la Notizia sarebbe ascrivibile esclusivamente a società che effettuano trasporto infermi su commissione di privati cittadini.

Dice il Direttore Generale Antonio d’Amore “Stiamo verificando se quanto riportato nel servizio di Striscia la Notizia corrisponde a verità. Per questo in Azienda stiamo attivando due diverse commissioni di inchiesta che avranno il compito di verificare eventuali comportamenti anomali da parte di qualche dipendente. Andremo fino in fondo e se mai dovessimo scoprire delle responsabilità da parte di nostro personale saremo inflessibili.”

Parallelamente all’avvio delle commissioni di inchiesta, l’Azienda ha avviato una verifica circa le modalità di accesso delle società private di trasporti infermi agli ospedali aziendali.

IL SERVIZIO DI STRISCIA LA NOTIZIA:

LUCA ABETE GIUGLIANO

❌ STRISCIA LA NOTIZIA A GIUGLIANO: SOLDI PER TRASPORTO DI PAZIENTI DECEDUTILEGGI ▶️ https://goo.gl/hBQpYD

Pubblicato da Il Meridiano News su Lunedì 25 febbraio 2019