Pistola in una rivendita di autoricambi: arrestati l’amministratore ed un operaio

Pistola in una rivendita di autoricambi: arrestati l’amministratore ed un operaio

L’arma era col colpo in canna e con cartucce nel caricatore. Gli arrestati sono stati portati nel carcere di Poggioreale


CASTELLAMMARE DI STABIA – I carabinieri di Castellammare di Stabia hanno arrestato l’amministratore e un operaio di una ditta perché trovati in possesso di una pistola carica negli uffici. I militari della sezione radiomobile della città costiera sono intervenuti nel corso di controlli effettuati in una rivendita di autoricambi situata in zona traversa vecchia Fontanelle. Qui è avvenuto l’arresto in flagranza di reato di un 25enne domiciliato a Castellammare di Stabia e già noto alle forze dell’ordine per reati di vario tipo ed un 22enne di Castellammare di Stabia incensurato.

Oltre ai due arresti effettuati, i Carabinieri hanno anche denunciato in stato di libertà un congiunto del 22enne, anch’egli già noto alle forze dell’ordine. I due arrestati sono il primo amministratore unico e l’altro operaio mentre il denunciato, dell’età di 56 anni, risulta essere socio della ditta.

Tutti sono ritenuti responsabili, a vario titolo, della detenzione illegale di una pistola semiautomatica 7,65 clandestina rinvenuta nel corso di perquisizione negli uffici amministrativi carica e a portata di mano. Era infatti col colpo in canna e con cartucce nel caricatore. Gli arrestati sono stati portati nel carcere di Poggioreale.

Resta aggiornato con le notizie de ilmeridianonews.it, seguici su FACEBOOK, clicca QUI