Va in canoa e muore a 17 anni: aperta inchiesta per omicidio colposo

Va in canoa e muore a 17 anni: aperta inchiesta per omicidio colposo

Disposta l’autopsia sulla salma della giovane vittima


17 ANNI

BOLOGNA – Ancora da chiarire le cause della morte di Alessandro Ferriani, giovane canoista di 17 anni, morto ieri nel fiume Reno, al lido di Casalecchio, in provincia di Bologna. Il giovane è deceduto durante un allenamento insieme ai suoi due compagni e un istruttore: improvvisamente la canoa su cui si trovava si è capovolta e Alessandro non è riemerso dalle acque.

La Procura di Bologna ha aperto un fascicolo per omicidio colposo contro ignoti e disposto l’autopsia sulla salma del 17enne per verificare le cause del decesso. Per recuperare il corpo, è stato necessario l’intervento dei sommozzatori dei vigili del fuoco. Successivamente, gli uomini del 118 hanno tentato di rianimarlo ma per Alessandro non c’era più nulla da fare.

Secondo i primi accertamenti, il giovane aveva casco e attrezzatura necessari per l’allenamento, avvenuto in condizioni climatiche avverse a causa di freddo e pioggia.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK

FOTO ANSA