Lutto in città per la morte di “Gigino”, il cordoglio anche del Sindaco

Lutto in città per la morte di “Gigino”, il cordoglio anche del Sindaco

Il decesso improvviso a causa di un attacco cardiorespiratorio. L’uomo era molto conosciuto nella zona


PORTICI – Tragedia nel pomeriggio di ieri a Portici. L’intera città in provincia di Napoli piange Luigi Cordella, conosciuto da tutti come “Gigino”. Il decesso improvviso è avvenuto a causa di un attacco cardiorespiratorio, come resto noto anche dal Sindaco della città, Vincenzo Cuomo.

“E’ stata- scrive il primo cittadino- una delle persone che ha conquistato con la sua simpatia e con quello scanzonato modo di fare tantissime generazioni di Porticesi. Ho conosciuto Gigino quand’ero un ragazzino e frequentavo il Viale, molte volte scherzando gli dicevo che sarebbe stato un bravissimo Assessore Comunale alle Entrate, unico vero esperto del cambio tra lira ed euro avrebbe certamente fatto meglio di molti Ministri dell’Economia. Quella voce brucata con cui si rivolgeva a tutti ci mancherà. Riposa in pace Gigino, Portici ti vorrà sempre bene”.

Anche Paola, che lo conosceva da tempo, lo ricorda su Facebook:

“Carissimo Gigino- scrive- noi siamo quelli del Viale, quelli Bar Galilei. Tu eri la Storia del Viale, eri quello che una volta si era fatto crescere i capelli come Maradona, eri quello dalla cento lire.  Sei passato a chiedere 1 euro per il caffè, vedi, con il tuo modo di essere eri famoso a Portici perchè nella vita per farsi ricordare non bisogna essere ricco, tu la ricchezza l’ avevi dentro. Riposa in pace Gigino, sei il ricordo più bello della mia gioventù”.