NAS in azione: sequestrate oltre 2 tonnellate di alimenti in diverse zone

NAS in azione: sequestrate oltre 2 tonnellate di alimenti in diverse zone

I militari hanno eseguito controlli sia nel settore della salute alimentare, sia nel settore strettamente sanitario


NAPOLI – Nella giornata di ieri, i  Carabinieri del NAS di Napoli hanno effettuato diversi interventi in diverse zone della città. I militari hanno eseguito controlli sia nel settore della salute alimentare, sia nel settore strettamente sanitario.

In via Bernini, presso un’attività di ristorazione da asporto ivi operante, militari del NAS di Napoli hanno proceduto al deferimento, alle competenti autorità, poichè a conclusione di una ispezione igienico-sanitaria all’esercizio hanno rinvenuto, detenute all’interno del congelatore a pozzetto, installato nel deposito dell’attività, kg. 30 di alimenti (ittici, carnei, verdure) in cattivo stato di conservazione ed invasi da brina e attecchiti da sporco non rimosso da tempo. Nel corso del controllo è stata anche disposta la chiusura amministrativa di un deposito alimentare di circa 20 mq in quanto privo dei minimi requisiti igienico-sanitari e strutturali. Nel medesimo contesto, si è anche proceduto al sequestro amministrativo di kg. 80 di alimenti (formaggi, pane, contorni pronti) privi di qualsivoglia informazione utile a garantirne la rintracciabilità alimentare.

Sempre a Napoli, in via Cristoforo Colombo presso un’attività di ristorazione etnica ivi localizzata, i Carabinieri del NAS di Napoli, a conclusione di una verifica igienico sanitaria, hanno proceduto al sequestro giudiziario di kg.40 circa di prodotti carnei ed ittici poiché detenuti, per la successiva somministrazione, in cattivo stato di conservazione. Nel corso della verifica sono state anche rilevate e contestate carenze igienico-sanitarie e strutturali, per le quali il gestore è stato diffidato ad operare urgenti lavori di riassetto della normalità.

In via Riviera di Chiaia, presso la sede operativa di una nota catena di pizzerie, i militari del NAS di Napoli, a conclusione di una ispezione igienico-sanitaria, hanno proceduto al sequestro amministrativo di kg. 150 di alimenti (crocchè, dolci, arancini, preparati a base di pollo) privi di qualsivoglia informazione utile a garantirne la rintracciabilità alimentare. nel corso della verifica, sono state rilevate e contestate delle carenze igienico / sanitarie “sanabili”.

A Miano, infine, in via Comunale Vecchia, i Carabinieri del NAS di Napoli hanno eseguito una verifica igienico-sanitaria presso uno stabilimento di produzione e confezionamento di conserve vegetali in salamoia, a conclusione della quale, hanno proceduto al sequestro amministrativo di due tonnellate circa di conserve vegetali in salamoia (olive, carciofini, funghi, peperoni etc.), poiché la parte non era in possesso della documentazione obbligatoria e necessaria per attestarne la tracciabilità alimentare. Nello stesso controllo sono state rilevate carenze igienico-sanitarie, strutturali e documentali per le quali la parte è stata diffidata ai fini dell’adeguamento.

 

LE FOTO: