Calvizzano, violenta lite per amore: coinvolti due ragazzi, uno è di Giugliano

Calvizzano, violenta lite per amore: coinvolti due ragazzi, uno è di Giugliano

Il colpevole è stato denunciato per lesioni aggravate e porto d’armi abusivo


calvizzano

CALVIZZANO – Attimi drammatici a Calvizzano: due persone hanno litigato violentemente per la stessa ragazza, fino ad arrivare all’uso delle armi. Uno dei due coinvolti, infatti, ha ferito il rivale in amore, estraendo anche una pistola a salve.

Gli uomini protagonisti della tragica vicenda hanno 27 e 36 anni, provenienti rispettivamente da Giugliano e Marianella. La dinamica dei fatti è ancora da accertare completamente ma dovrebbe essersi trattata di una discussione per motivi amorosi: una giovane di 30 anni ha avuto inizialmente una storia con il 36enne; in seguito, si è recata in una discoteca insieme al 27enne, di Giugliano. Entrata nel locale, si è accorta della presenza dell’ex fidanzato nella struttura: a quel punto la situazione è degenerata. Una violenta lite è avvenuta davanti l’abitazione della ragazza, al termine della quale il 27enne ha estratto una pistola a salve, sparando dei colpi in aria con l’arma non dichiarata, fino a colpire il rivale in testa con il calcio della pistola. A quel punto, il 36enne è stato portato presso l’ospedale Cardarelli per le dovute cure, ricevendo una prognosi di 25 giorni.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Calvizzano che hanno rinvenuto tre bossoli e un proiettile a salve. Il 27enne di Giugliano ha ammesso di aver compiuto i fatti, decidendo spontaneamente di confessare e consegnando l’arma: è stato denunciato per lesioni aggravate e porto abusivo di pistola.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK