Sanità, Beneduce (Fi): “Mozione fibromialgia rimasta lettera morta”

Sanità, Beneduce (Fi): “Mozione fibromialgia rimasta lettera morta”

Pronta una interrogazione a risposta scritta per sapere che fine abbia fatto la determinazione del Consiglio regionale


beneduce

NAPOLI – “Sono trascorsi ormai tre anni dall’approvazione dal parte del Consiglio regionale della mozione che impegnava la Giunta di Palazzo Santa Lucia ad istituire un tavolo di coordinamento multi-specialistico sulla sindrome fibromialgica ma da allora nulla è accaduto. Il rischio è che una volontà dell’assemblea campana resti lettera morta”. E’ quanto sostiene Flora Beneduce, consigliere regionale di Forza Italia e componente della Commissione Sanità della Campania.

“In queste ore sarò costretta a depositare una interrogazione a risposta scritta per sapere che fine abbia fatto la determinazione del Consiglio regionale e, con essa, che fine abbiano fatto le ansie e le preoccupazioni di migliaia di pazienti affetti da una patologia così invalidante che, se non diagnosticata in tempo e gestita adeguatamente, finisce per compromettere pesantemente la qualità della vita”, spiega l’esponente azzurro.

“E’ compito della Regione promuovere una corretta campagna informativa, divulgativa ed educativa. Tutto ciò è propedeutico all’erogazione di servizi di qualità ed appropriati per i pazienti campani. E’ diritto infatti degli utenti ricevere un’assistenza specialistica mirata, che consenta di far fronte in maniera adeguata alla domanda di salute che proviene dai territori. La fibromialgia è una sindrome molto diffusa tra gli uomini fra i 25 e i 35 anni e tra le donne fra i 45 e i 55 anni. L’istituzione di un tavolo di coordinamento multi-specialistico sarebbe un passo in avanti concreto ed importante per limitare i danni che questa patologia tanto perniciosa e cronica procura ai nostri concittadini”, conclude Flora Beneduce.

TORNA ALLA HOME PAGE E SEGUICI SU FACEBOOK