Sanità, Beneduce (Fi): “Nuove aggressioni a medici. Urge Piano sicurezza”

Sanità, Beneduce (Fi): “Nuove aggressioni a medici. Urge Piano sicurezza”

“I cittadini devo capire che chi è in prima linea va tutelato perché lavori bene e a pieno ritmo”


beneduce

NAPOLI – “Le due nuove aggressioni registratesi nella giornata di ieri all’ospedale Pellegrini di Napoli, che si aggiungono alle quaranta già perpetratesi ai danni di sanitari dall’inizio dell’anno, impongono una seria riflessione sulle condizioni di lavoro dei nostri medici. Già un anno fa proposi con una mozione un Piano di Sicurezza per i colleghi impegnati nel servizio di continuità assistenziale. Un Piano che passava per una mappatura da parte dei direttori generali delle Asl dei presidi a rischio. Oggi quella mappatura va estesa a tutti gli ospedali in trincea”. Lo dichiara Flora Beneduce, consigliere regionale di Forza Italia e componente della Commissione Sanità della Campania.

“La sicurezza del personale medico e sanitario in servizio nei nostri nosocomi è la precondizione essenziale per l’erogazione di cure appropriate ed efficaci. I cittadini devo capire che chi è in prima linea va tutelato perché lavori bene e a pieno ritmo. Purtroppo, il deficit che si evidenzia ogni giorno nella programmazione dei servizi da parte della Giunta regionale non aiuta”, spiega l’esponente azzurro.

“Saremmo curiosi di capire quella mozione sul Piano di Sicurezza per i presidi di continuità assistenziale, approvata dal Consiglio regionale su mia proposta a marzo del 2018, che fine abbia fatto. E se non sia il caso di tirarla fuori dai cassetti di Palazzo Santa Lucia per estenderla anche a tutti gli ospedali di frontiera”, conclude Beneduce.

TORNA ALLA HOME E VISITA PAGINA FACEBOOK