“Spero che quella bambina crepi”: insulti social per la piccola Noemi

“Spero che quella bambina crepi”: insulti social per la piccola Noemi

La piccola, di soli 4 anni, è al momento ancora in gravi condizioni ma, stando all’ultimo bollettino medico, non perde più sangue


NAPOLI – Offese sui social per la piccola Noemi, ferita in un agguato riconducibile molto probabilmente alla criminalità organizzata, venerdì scorso in Piazza Nazionale, a Napoli. Sembra davvero incredibile il degrado a cui si può arrivare su Facebook e sugli altri social network. Addirittura, in alcuni commenti, si legge, in un italiano sgrammaticato, “spero che quella bambina crepi, un napoletana in meno”, o, anche, “perchè non vi fate una bella guerra tra voi, così muoiono ancora altri bambini”.  Commenti simili sono comparsi anche sulla pagina del Cagliari Calcio. La piccola, di soli 4 anni, è al momento ancora in gravi condizioni ma, stando all’ultimo bollettino medico, non perde più sangue.

I POST DELLA VERGOGNA: