Aggredisce la compagna e tenta di lanciare la figlia dal terzo piano: arrestato

Aggredisce la compagna e tenta di lanciare la figlia dal terzo piano: arrestato

L’uomo è accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali


SALERNITANO – Paura in città: uomo aggredisce compagna e tenta di lanciare dal balcone la figlia. L’intervento dei carabinieri ha permesso all’uomo di non compiere la tragica azione.

Un uomo di 35 anni originario del Darfour, residente nel comune di Ceraso nel Cilento e richiedente asilo politico, in preda all’ira ha aggredito con violenza la compagna per motivi ancora da chiarire. Sorpreso dai carabinieri, il 35enne ha cercato di lanciare la figlia di soli 4 mesi dal terzo piano dell’appartamento dove abitava con le due.

I militari, grazie al loro rapido intervento, con la collaborazione dei vigili del fuoco, hanno evitato che situazione si trasformasse in tragedia. L’uomo è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate. Ora è rinchiuso nel carcere di Vallo della Lucania a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sul posto i carabinieri hanno avvertito i medici del 118 che hanno trasportato la compagna dell’arrestato in ospedale. La donna a causa delle violenti percosse del compagno ha riportato diverse ferite guaribili in 30 giorni.

FOTO DI REPERTORIO

TORNA ALLA HOME E VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK