Ancora violenza in ospedale: vigilantes presi a schiaffi e pugni

Ancora violenza in ospedale: vigilantes presi a schiaffi e pugni

I parenti pretendevano di entrare all’interno del box medico


ospedale

NAPOLI – Schiaffi e pugni quelli che sono volati questa notte all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. A finire sotto le grinfie dei parenti imbestialiti, questa volta sono stati due vigilantes che presidiavano il pronto soccorso.  L’episodio,”Nessuno tocchi Ippocrate” è accaduto intorno le 20.30 di ieri sera.

I parenti pretendevano di entrare all’interno del box medico dove i sanitari stavano effettuando le visite e dopo alcuni dinieghi e i tentativi di farli calmare, le guardie giurate sono state assalite con schiaffi e pugni al punto che è stato necessario allertare le forze dell’ordine. Le vittime sono state refertate all’interno del presidio, nel pronto soccorso del San Giovanni Bosco e giudicate guaribili con prognosi di cinque e tre giorni.

«Esprimiamo solidarietà alle guardie giurate ma soprattutto rilanciamo l’iniziativa che tempo fa la Questura di Napoli aveva intrapresi col progetto “Mille occhi sulla città” per rafforzare collaborazione e sinergia tra vigilanza privata e polizia – ha dichiarato Giuseppe Alviti, presidente della Associazione Nazionale Guardie Particolari Giurate – !’alternativa per una maggiore sicurezza è il ripristino del posto fisso di polizia presso ogni pronto soccorso».

Resta aggiornato con le notizie de Il Meridiano News: clicca qui

Diventa fan su Facebook, clicca Mi Piace sulla nostra fanpage