Bolle e ustioni al Pareo Park: decine di bambini in ospedale, arriva la Polizia

Bolle e ustioni al Pareo Park: decine di bambini in ospedale, arriva la Polizia

Si ipotizza che la causa sia il cloro. Sui social rabbia e proteste. La direzione, però, smentisce


pareo park

GIUGLIANO – Il panico si è diffuso nel primo pomeriggio, quando diversi bagnanti, soprattutto bambini, ospiti del parco acquatico Pareo Park hanno accusato malori pare dovuti ad ustioni su tutto il corpo. Diverse le segnalazioni giunte attraverso i social e a telefono, ma il dato certo è che molti bambini sono stati portati in ospedale. Una decina circa a La Schiana di Pozzuoli, altri al Santobono.

Le nostre fonti parlano di bolle diffuse, soprattutto ai piedi, segni di ustione e sanguinamento, al momento le prime indiscrezioni imputerebbero i danni ad una percentuale di cloro in acqua troppo alta mista a condizioni igieniche precarie di alcune delle piscine del Pareo Park.

Sul posto sono giunte diverse pattuglie della Polizia che hanno raccolto le testimonianze dei presenti, dando poi l’allarme alle strutture ospedaliere: chi era all’ospedale di Pozzuoli testimonia di una comunicazione in cui si preannunciava un arrivo di massa, tanto che i dirigenti avevano fatto predisporre delle stanze ad hoc.

LA DIREZIONE DEL PAREO PARK SMENTISCE

Sulla propria pagina ufficiale, il Pareo Park, con una diretta aveva smentito tutte le notizie circolate nella mattinata: “Hanno spudoratamente messo voci in giro totalmente fasulle, c’è ancora gente che prende il sole”, fanno sapere. “La polizia è intervenuta solo per calmare le 20 persone che volevano mettere in giro queste voci. Tra poco pubblicheremo anche le foto delle analisi dell’acqua, fatte davanti alla polizia, per dimostrare che non c’era assolutamente nulla nell’acqua”. Pochi minuti dopo, però, il video in diretta è stato eliminato dalla loro pagina.

 

 

TORNA ALLA HOME PAGE E SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK