Bomba esplosa e 50 colpi di pistola sparati: carabinieri indagano sugli ex del clan

Bomba esplosa e 50 colpi di pistola sparati: carabinieri indagano sugli ex del clan

L’esplosione ha danneggiato alcuni scalini, la facciata di un palazzo e sei auto parcheggiate


NAPOLI – Novità in merito alle indagini partite questa mattina dopo la bomba esplosa nella notte insieme a 50 colpi di pistola a Miano: sarebbero gli ex fuoriusciti appartenenti al clan Lo Russo quelle finite nel mirino delle indagini da parte dei carabinieri. Uomini agguerriti cresciuti durante il periodo di sfaldamento del clan Lo Russo.

La paura è stata particolarmente forte nella notte: ignoti fanno esplodere bomba fuori palazzina e sparano 50 colpi di pistola. Intorno alle 4, nel Rione San Gaetano a Miano, alcune persone a bordo di uno scooter hanno fatto esplodere una bomba. Per quanto riguarda l’ordigno esplosivo che è stato fatto scoppiare davanti l’ingresso di una palazzina dell’isolato 8 in via Teano, si tratterebbe di una bomba carta.

L’esplosione ha danneggiato alcuni scalini, la facciata del palazzo e sei auto parcheggiate. Allo scoppio della bomba, gli ignoti hanno sparato in aria circa 50 colpi di arma da fuoco nelle vicinanze di via Vittorio Veneto.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK