Bruciano i rifiuti dal campo rom: roghi tossici tra Scampia e Melito

Bruciano i rifiuti dal campo rom: roghi tossici tra Scampia e Melito

I  vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere l’incendio all’esterno del campo rom di viale della Resistenza


SCAMPIA –  Tra Scampia e Melito in queste ore è divampato un enorme incendio. Una densa colonna di fumo nero si è innalzata in cielo, costringendo i cittadini a barricarsi in casa per non respirare veleni tossici.  “Il video di alcuni residenti immortala il nuovo rogo che invade con i suoi fumi tossici le case circostanti. Tutti chiusi nelle loro abitazioni con porte e finestre sbarrate i cittadini devono optare se respirare i fumi o se morire di caldo. Una situazione che desta forte preoccupazione e che deve essere prevenuta in ogni modo possibile. Da tempo segnaliamo il pericolo di una nuova stagione di emergenza per i roghi tossici, complice la temperatura torrida di questi giorni. Occorrono misure straordinarie di controllo e monitoraggio”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che ha ricevuto il video di alcuni abitanti di Scampia che mostra un nuovo rogo tossico proveniente dal campo rom.
“Chiediamo la massima attenzione su questo fenomeno – prosegue Borrelli – affinchè questa estate non si aggravi la già complicata situazione igienico sanitaria in diversi comprensori di Napoli e provincia. Chi brucia i rifiuti è un criminale che attenta alla salute pubblica, e così deve essere trattato”.

I  vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere l’incendio all’esterno del campo rom di viale della Resistenza.