Cassette di sicurezza, la scelta etica della Union Security: parla Valerio Iovinella

Cassette di sicurezza, la scelta etica della Union Security: parla Valerio Iovinella

L’intervista durante il programma L’aria che tira su La7


Valerio Iovinella

GIUGLIANO – Le telecamere di La7, per il programma L’aria che tira, nella sede della Union Security, agenzia leader nel settore della vigilanza armata e non armata con sede a Giugliano. Si parla di cassette di sicurezza, e a testimoniare la propria scelta controtendenza è Valerio Iovinella, presidente del gruppo Union Security.

L’azienda ha infatti deciso di non offrire questo servizio al centro delle polemiche, preferendo rinunciare ad un facile guadagno per evitare di prestarsi ad operazioni poco trasparenti: nel servizio, infatti, si pone l’accento sul rischio che nelle cassette possano essere nascoste anche armi o altri oggetti utilizzati per reati. Un contenuto che, per legge, resta anonimo e sconosciuto anche a chi offre il servizio.

Nel caveau presso la sede della Union Security ci sono 100 cassette di sicurezza che, per questo motivo, non sono più utilizzabili. Di seguito, l’intervista rilasciata da Valerio Iovinella: