Centro sportivo Fiamma, dopo Villa Nestore tocca a Fondo Italia: raid vandalico nella notte

Centro sportivo Fiamma, dopo Villa Nestore tocca a Fondo Italia: raid vandalico nella notte

Sulla questione interviene anche la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni


VARCATURO – Dopo i continui raid a Villa Nestore,  gli episodi vandalici stavolta sono a danno di “Fondo Italia”, bene sequestrato alla camorra e oggi divenuto centro aggregativo rivolto alla popolazione con fragilità sociali come diversamente abili ed ex detenuti da reintegrare nella società.

“Restituire alla comunità beni sottratti all’illegalità, rappresentare un modo diverso di fare sociale dove al centro mettiamo il cittadino, non l’affare, essere un buon esempio al punto tale che altri Enti vogliono affidarsi a noi, non deve far piacere a certi soggetti”, fanno sapere da Fondo Italia.

“Sarà forse il denunciare gli interessi dietro il cattivo utilizzo dei beni pubblici, saranno i loro tentativi andati male di sottrarci i beni, ma credo che siamo sulla strada giusta, se mandano i loro scagnozzi a vandalizzare”, dichiarano sui propri canali social le vittime del raid.

Anche la la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni interviene sulla questione e dichiara: “Solidarietà al presidente del Centro nazionale sportivo Fiamma e a tutti gli operatori. Non saranno di certo queste infime provocazioni a spaventare chi ha fatto della lotta all’illegalità esempio di vita”.