Ennesima rissa tra extracomunitari a Napoli, residenti esasperati

Ennesima rissa tra extracomunitari a Napoli, residenti esasperati

“I ringraziamenti per questa situazione – tuonano gli arrabbiatissimi residenti – va anche agli uomini di Asìa che non fanno correttamente il loro dovere”


NAPOLI – Questa mattina, poco dopo 7.30 del mattino, c’è stata l’ennesima rissa tra extracomunitari a Napoli, nel quartiere Vasto. La furiosa lite, scatenata per futili motivi, è scoppiata a via Milano, ma ha fatto sentire i suoi strascichi fino a via Firenze, con gli uomini che continuavano a inveire e a minacciarsi tra di loro a distanza. Da diverse settimane i residenti del quartiere segnalano quella che sembra essere una nuova abitudine da parte degli immigrati di origine africana. A gruppi sei o sette persone si riuniscono agli angoli delle strade alle prime luci dell’alba e, su grossi cartoni, allestiscono tavoli da gioco sul quale sfidarsi a burrascose partite di carte. Sembra – lo hanno rivelato i cittadini del quartiere che assistono dall’alto alle sfide – che su questi tavoli da gioco improvvisati girino somme di denaro di tutto rispetto. Ed è probabilmente proprio a causa di un regolamento di conti – in tutti i sensi – che è scoppiata l’ennesima maxirissa.

I contendenti si sono affrontati prima a mani nude poi, inferociti dalla lotta, sono ricorsi alle armi pesanti. Un extracomunitario, lo dimostra un video girato dai residenti di via Milano, si è staccato dal gruppo che continuava a darsele di santa ragione, ha spaccato una bottiglia di vetro e si è avventato contro uno dei suoi avversari, colpendolo ripetutamente sul volto e alle braccia, procurandogli vistose ferite e copiose perdite di sangue.

Il ferito, sostenuto da un compagno, si è allontanato dal luogo della rissa dove, poco alla volta, è ritornata la calma, almeno apparente. Una situazione, quella della difficile convivenza nel quartiere-polveriera, che sembra essere ancora ben lungi dall’essere risolta. Anzi, le risse e gli accoltellamenti cominciano ad avere una frequenza preoccupante. Ad aggravare ulteriormente la situazione del quartiere la presenza di rapinatori e scippatori che, a cadenza quotidiana, mettono a segno colpi ai danni di turisti e napoletani. Nella giornata di ieri una ragazza è stata scippata del suo telefono cellulare a via Firenze.

«I ringraziamenti per questa situazione – tuonano gli arrabbiatissimi residenti – va anche agli uomini di Asìa che non fanno correttamente il loro dovere e a chi non ha mai rimosso la base di cabina elettrica di via Milano, utilizzata come sgabello di fortuna e, soprattutto, come posto dove nascondere armi di fortuna come bottiglie e bastoni da utilizzare in caso di rissa».

FONTE: ILMATTINO.IT

CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO DELLA RISSA