Figlio litiga con coetaneo, interviene la madre: ragazzino straniero preso a calci e pugni

Figlio litiga con coetaneo, interviene la madre: ragazzino straniero preso a calci e pugni

Numerosi i testimoni alla scena violenta che non hanno avvertito le forze dell’ordine


EBOLI – Momenti di tensione al parco: ragazzi litigano tra di loro. La madre di uno dei due interviene e picchia ragazzo straniero.

L’episodio di violenza ha avuto luogo lunedì sera in un parco giochi cittadino di Eboli. Un ragazzo di straniere era in bici quando ha urtato la bicicletta di un suo coetaneo di originario del comune salernitano. A questo punto il ragazzo italiano ha colpito il ragazzino straniero e i due avrebbero iniziato a litigare e picchiarsi.

Ad assistere la scene, c’era la madre del ragazzo di Eboli che ha deciso di intervenire in difesa del figlio. Avvicinatasi al ragazzo straniero, la donna lo ha colpito con violenza sferrando calci e pugni. A seguito dell’aggressione, la vittima delle azioni violente ha deciso di fuggire probabilmente spaventato.

Nel frattempo, durante la barbara violenza, tantissimi i presenti che hanno preferito osservare la scena senza intervenire in soccorso del ragazzo straniero. Inoltre, nessuno avrebbe avvertito le forze dell’ordine ma addirittura al termine dell’aggressione, i testimoni sarebbero andati via forse proprio per paura dell’arrivo di poliziotti o carabinieri.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK