Giugliano, “Alto Impatto”: un arresto per bancarotta fraudolenta, controlli e sanzioni

Giugliano, “Alto Impatto”: un arresto per bancarotta fraudolenta, controlli e sanzioni

L’arrestato,che si era reso irreperibile, è, adesso a poggioreale


GIUGLIANO – La scorsa notte, a Giugliano, a conclusione di specifico servizio di controllo straordinario del territorio, cosiddetto “Alto Impatto”, finalizzato al contrasto dell’illegalità diffusa, militari di questa Compagnia, hanno:
– rintracciato e tratto in arresto Antonio Leugio, napoletano 56enne residente a Giugliano, poiché destinatario dell’ordine di carcerazione emesso, in data 21.10.2015, dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano, dovendo il medesimo espiare la pena di anni 3 (tre) e mesi 4 (quattro) di reclusione, poiché riconosciuto colpevole di bancarotta fraudolenta (art. 216 l.f.), che alla data di emissione del provvedimento si era reso irreperibile;

– controllato:

§ nr. 13 (tredici) veicoli e nr. 49 (quarantanove) occupanti;

§ nr. 8 (otto) soggetti sottoposti in regime di arresti/detenzione domiciliare;

– effettuato: nr. 4 (quattro) perquisizioni personali/domiciliari,

– elevato: nr. 11 (undici) contravvenzioni al C.D.S., per un importo complessivo di euro 6.162,75 (seimilacentosessantadue,75), di cui:

§ nr. 6 (sei) per mancata copertura assicurativa (art. 193);

§ nr. 3 (tre) per guida senza patente poiché mai conseguita (art. 116);

§ nr. 1 (una) per omessa revisione (art. 80 comma 14);

§ nr. 5 (cinque) per mancato uso del casco protettivo (art. 171);

– sequestrato: nr. 6 (sei) veicoli.

L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale a disposizione dell’A.G. mandante.