Lo rapiscono e lo torturano per un profilo falso: 30enne in gravi condizioni

Lo rapiscono e lo torturano per un profilo falso: 30enne in gravi condizioni

I tre aggressori sono scappati e sono ora ricercati


CASAPESENA – Sconcerto nell’Agro Aversano: tre uomini rapiscono torturano 30enne per un profilo falso e lo abbandonano in fin di vita nelle campagne. Ricercati gli aggressori.

La scorsa notte a Casapesenna ha avuto luogo una terribile aggressione messa in atto da tre fratelli ai danni di un ragazzo 30enne, originario del posto. L’uomo sarebbe stato attirato con un trappola, lo hanno rapito e portato in aperta campagna dove è avvenuto il pestaggio. I tre aggressori, come riportato dalla giornalista casertana Marilena Natale, hanno legato la vittima ad un albero e l’hanno torturato e ripetutamente picchiato.

Terminata la tortura, i tre avrebbero estratto una pistola a Tamburo con la quale hanno minacciato il ragazzo. Il 30enne, però ha perso conoscenza, e i tre, forse per paura che fosse morto, l’hanno abbandonato nelle campagne vicino al tempio e sono scappati via. L’uomo, in fin di vita, è stato trovato da un passante che ha avvertito immediatamente i soccorsi.

Stando sempre a quanto riportato dalla Natale che tramite i social a diffuso la notizia, il movente dell’aggressione sarebbe che il 30enne era in possesso di un profilo falso sul social network Instagram. Le indagini in corso dovranno cercare di capire il motivo che avrebbe spinto la vittima a creare il profilo falso. La vittima è ora in ospedale dove versa ancora in gravi condizioni mentre i tre fratelli sono ricercati.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK