Medici del Santobono e Cardarelli operano insieme: esportato teratoma di 1 kg

Medici del Santobono e Cardarelli operano insieme: esportato teratoma di 1 kg

L’intervento è riuscito grazie all’esperienza e competenza delle due equipe


NAPOLI – Difficile e lungo intervento su una bambina di 11 anni: rimosso teratoma di 1 kg dal petto. Data la difficoltà, l’equipe dei medici del Santobono hanno collaborato con quella dell’Ospedale Cardarelli.

La giovane era giunta in ospedale dopo aver accusato un lieve dolore al petto e una difficoltà respiratoria. I medici del reparto di pneumologia del Santobono dopo aver visionato il referto dell’esame radiologico, hanno diagnosticato all’11enne un teratoma posizionato tra il cuore e i polmoni. Un teratoma è una massa di tessuti che si genera all’interno dell’organismo a causa di un difetto del DNA. Data la difficoltà dell’intervento, l’equipe dei medici dell’ospedale pediatrico hanno chiesto l’aiuto dell’equipe medica del Cardarelli.

“La dimensione della massa da asportare e la posizione ci hanno spinto a chiedere la collaborazione all’equipe di chirurgia toracica del Cardarelli guidata dal Gianluca Guggino- ha raccontato Giovanni Gaglione, primario della chirurgia del Santobono- Mettendo insieme le esperienze delle due equipe siamo riusciti a intervenire con un solo taglio sullo sterno, senza dover praticare un secondo taglio sul fianco per aprire l’intera cassa toracica”

Anche il dottor Gianluca Guggino, primario della chirurgia toracica del Cardarelli ha voluto sottolineare l’efficacia della collaborazione tra i due ospedali che ha portato alla riuscita di un intervento molto complesso. “Siamo stati felici di collaborare coi colleghi del Santobono, condividendo ed integrando le esperienze e le competenze- ha affermato- Le nostre equipe si sono perfettamente integrate nel corso dell’intervento, evidenziando come sia possibile lavorare insieme avendo come unica finalità il miglioramento dell’assistenza.”

La bambina è uscita dalla rianimazione ed è ospitata ora nel reparto di chirurgia del Santobono. Le sue condizioni sono stabili e probabilmente in meno di una settimana potrebbe essere dimessa dall’ospedale.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK