Negato l’imbarco a un paziente oncologico: caos al porto

Negato l’imbarco a un paziente oncologico: caos al porto

E’ stato necessario l’intervento del sindaco di Capri per consentire l’imbarco su un’altra nave veloce


NAPOLI – Grave vicenda quella avvenuta stamattina nel porto di Napoli che ha coinvolto un paziente a bordo di un’ambulanza, in procinto di partire per Capri: l’imbarco a bordo della nave Caremar gli è stato negato dopo che al malato erano state effettuate le terapie oncologiche. Questo è accaduto in seguito alle nuove posizioni assunte dalle Compagnie di navigazione di linea e che ha portato lo stesso sindaco di Capri a emanare un’ordinanza in modo da consentire i trasferimenti agli ammalati presenti sull’isola.

La partenza del paziente da Capri era avvenuta regolarmente ma per il suo rientro, invece, sono sorti problemi al momento dell’imbarco a Calata di Massa e la notizia si è prontamente diffusa anche sull’isola Capri. L’ambulanza  rimasta ferma sul molo in attesa che il sindaco di Capri si mobilitasse per risolvere la questione, comunicando i fatti alle autorità e riuscendo ad ottenere il consenso per far tornare il malato sull’isola imbarcando l’ambulanza sulla nave veloce prevista per le 17.25.

FOTO DI REPERTORIO

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK