Picchiato in gita, torna con livido sul viso: i professori non ne sapeva nulla

Picchiato in gita, torna con livido sul viso: i professori non ne sapeva nulla

Scatta la denuncia dei genitori, in corso le indagini


EBOLI – Litigio in gita scolastica termina con aggressione: ragazzino colpito violentemente al volto dai compagni. I professori all’oscuro di tutto, scatta la denuncia dei genitori.

La vittima è un giovane ragazza che frequenta una scuola media statale di Eboli. Stando quanto raccontato dalla stessa vittima ai genitori, l’aggressione è avvenuta qualche giorno fa mentre la sua classe si trovava in gita scolastica. Uno dei suoi compagni che spesso intimidiva i suoi coetanei, ha iniziato a litigare, per motivi non chiari, con la vittima. La lite però ha preso una piega violenta, infatti, il compagno di classe insieme ad altri l’hanno colpito sul viso con forza.

Al ritorno a casa, il ragazzo mostrava proprio sul volto una contusione e per tale motivo i genitori hanno deciso di portalo in ospedale dove la ferita è stata giudicata guaribile in 5 giorni di prognosi. A quel punto i genitori si sono recati a scuola per cercare di capire la dinamica dei fatti ma i docenti accompagnatori e il preside hanno affermato di essere all’oscuro di tutto. Per questo, i genitori della vittima hanno sporto denuncia alle forze dell’ordine che hanno dato inizio alle indagini per chiarire l’intera vicenda e accertare tutte le responsabilità. Indagati anche i decenti che non si sarebbero accorti dell’aggressione subita dal ragazzo. In contemporanea anche il dirigente scolastico ha avviato un’indagine per comprendere cosa è realmente accaduto durante il viaggio organizzato dalla scuola.

Si attendono aggiornamenti.

FOTO DI REPERTORIO

TORNA ALLA HOME E VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK