Rifiuti a Giugliano, Poziello: «Non basta dire ‘NO’, lavoriamo per bloccare nuovi impianti»

Rifiuti a Giugliano, Poziello: «Non basta dire ‘NO’, lavoriamo per bloccare nuovi impianti»

Il sindaco, durante l’intervento di oggi in consiglio comunale, risponde alle accuse della minoranza


GIUGLIANO – Relativamente alla denuncia nel consiglio comunale di oggi sull’arrivo di nuovi impianti di rifiuti a Giugliano, il sindaco di Giugliano, Antonio Poziello dichiara: “Il Comune di Giugliano sta lavorando unitamente all’ASI Napoli ad una regolamentazione che consenta di bloccare la realizzazione e l’autorizzazione di nuovi impianti sul territorio di Giugliano. Come precisato in Consiglio comunale, ai sensi della L. 241/90, il dissenso da parte del Comune deve essere motivato”.

“Il nostro dissenso non può essere puro e semplice, ma deve essere accompagnato dall’esposizione delle ragioni di fatto e di diritto idonee a giustificarlo. Per questo motivo – continua Poziello – tecnici e legali del Comune, unitamente a quelli dell’ASI, stanno lavorando ad una soluzione che consenta di bloccare la realizzazione di ogni nuovo impianto”.

“Relativamente alla richiesta di autorizzazione di COMIND, per lo stoccaggio di scarti alimentari, va precisato che l’attività non potrà essere attivata senza autorizzazioni che non sono state rilasciate. Su questa richiesta vi sono una serie di prescrizioni, sulle quali gli uffici comunali e dell’ASI stanno lavorando. Sono previste novità nel breve periodo”, conclude il sindaco di Giugliano.

ECCO TUTTO L’INTERVENTO DEL SINDACO IN CONSIGLIO COMUNALE