Continue liti, evade dai domiciliari: “Meglio in carcere che a casa con mia moglie”

Continue liti, evade dai domiciliari: “Meglio in carcere che a casa con mia moglie”

Il pregiudicato ha chiesto ai carabinieri di finire in cella


domiciliari

TORRE ANNUNZIATA – Una convivenza fin troppo difficile, quella con la moglie, tanto da fargli preferire il carcere agli arresti domiciliari. Succede a Torre Annunziata, dove il 49enne pregiudicato Pasquale Nazionale è evaso dal regime di favore chiedendo ai carabinieri di essere arrestato e trasferito in cella.

L’uomo, condannato per detenzione e spaccio di droga, era esasperato dalle continue liti con la coniuge e – seppure fosse vicina la scadenza della detenzione – ha deciso di uscire dalle mura domestiche per esasperazione.

Nazionale però ha dovuto fare ritorno a casa subito dopo: il giudice, infatti, dopo aver convalidato l’arresto per evasione, ha disposto per lui nuovamente la sorveglianza speciale presso il proprio domicilio.

TORNA ALLA HOME PAGE PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE E SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK