Emergenza rifiuti a Melito, class action di Aicast contro ditta e amministrazione comunale

Emergenza rifiuti a Melito, class action di Aicast contro ditta e amministrazione comunale

Ad annunciarlo è il presidente dell’associazione dei commercianti melitese, Antonio Papa. «Ci siamo consultati con i nostri avvocati i quali ci hanno spiegato che gli estremi per intentare un’azione legale ci sono»


MELITO DI NAPOLI – Un class action contro la ditta appaltatrice della raccolta rifiuti e l’amministrazione comunale a tutela della categoria dei commercianti che hanno subito per settimane, al pari dei cittadini, le conseguenze dell’emergenza rifiuti in città. Ad annunciarlo è il presidente di Aicast Melito Antonio Papa. «Ci siamo consultati con i nostri avvocati i quali ci hanno spiegato che gli estremi per intentare un’azione legale ci sono» afferma Papa aggiungendo: «I cittadini melitesi e gli stessi esercenti stanno subendo una situazione che non meritano e indipendenti dalle loro volontà. Alcune zone del territorio sono invase dai rifiuti ed anche all’esterno di alcuni negozi si trovano rifiuti non ritirati».

In relazione alla difficile situazione legata alla mancata raccolta della spazzatura, il comitato territoriale Defend Melito di Napoli ha annunciato prossimamente un corteo cittadino. All’iniziativa, fa sapere il presidente Papa, «l’Aicast Melito aderirà perché alla nostra associazione sta a cuore la salute dei nostri concittadini».

Altro tema su cui l’Aicast Melito sta ponendo in questi giorni la propria attenzione è quello legato al mancato rispetto degli orari di apertura e chiusura di alcune attività commerciali cittadine. A fissare le regole che ogni pubblico esercizio deve da rispettare per non incappare in sanzioni, chiusura e revoca delle autorizzazioni è, tra gli altri, l’articolo 100 del Testo Unico delle Leggi di pubblica sicurezza (Tulps) firmato dal Capo della Polizia Franco Gabrielli. In proposito, il presidente Papa ricorda: «La Prefettura di Napoli ha inviato in data 5 agosto una circolare con la quale fissava gli orari in cui è consentita l’apertura dei negozi. Purtroppo, dobbiamo constatare che il Comune di Melito sino a questo momento non ha recepito le disposizioni dell’Ufficio Governativo Territoriale. Visto un eccessivo immobilismo, conclude il presidente Aicast Melito, «la nostra associazione aveva già richiesto un incontro al sindaco Antonio Amente tramite una Pec nella quale esprimevamo il nostro parere sulla questione. Il primo cittadino si era impegnato ad incontrarci, cosa mai avvenuta. Inoltre il sindaco non ha emesso ancora alcuna ordinanza ed è per questo motivo che chiederemo l’intervento della Prefettura».

IL VIDEO – Melito, questione rifiuti: “Situazione drammatica. I cittadini stanno per perdere la pazienza”

Melito, emergenza rifiuti: ieri il primo intervento straordinario di rimozione dei cumuli di spazzatura