Kili di troppo presi in vacanza? Ecco la dieta per perderli subito

Kili di troppo presi in vacanza? Ecco la dieta per perderli subito

I consigli della nutrizionista per rimediare agli inevitabili sgarri delle ferie


giovanna riccardi

Tra chi già è in città e tra chi sta per rientrare, le vacanze sono finite un po’ per tutti; e tra ricordi e fantastiche emozioni, a casa abbiamo portato tutti o quasi tutti, qualche chilo di troppo.

Complici aperitivi, cene con gli amici, grigliate, fritture di pesce, pizze e gelati: in vacanza, tutto è concesso ma, con la ripresa dei normali ritmi quotidiani, è importante tornare a darsi delle regole per tornare in forma e sentirsi bene.

Prima di tutto, NON DISPERARE E RIMBOCCARSI E MANICHE. Non è successo nulla di irreparabile, molto spesso quei chili che notate allo specchio non sono massa grassa ma semplicemente liquidi, che andranno via con una sana ed equilibrata alimentazione. Infatti, è da bandire totalmente digiuno o comportamenti compensativi, come saltare pasti o mangiare gelati al posto della cena.

Alla base di tutto, un valido alleato è una dieta semplice ricca di frutta e verdura.

Al mattino una buona colazione, come yogurt greco con miele e noci, può aiutare ad arrivare a metà mattinata senza sentirsi particolarmente affamati.

A metà mattinata lo spuntino e a metà pomeriggio la merenda a base di gelato, pizzette o panini è da sostituire con della frutta, uno yogurt magro, alcune mandorle o noci: saziano senza appesantire e soprattutto sono ricche di sali minerali importanti per la salute e il benessere dell’organismo.

A pranzo iniziare il pasto con della verdura, magari cruda in modo da percepire maggiormente senso di sazietà, e proseguire con del riso basmati, del farro o un cereale a piacere, accompagnato da un secondo di carne, pesce, uova. Si, anche il secondo, perché spesso in vacanza si tende a fare abuso di carboidrati come pasta e dolci a discapito delle proteine.

A cena affiancate una porzione di carne o pesce al forno o alla piastra ad una di verdure crude o cotte e condite con un cucchiaio di olio, accompagnando il pasto con una fetta di pane integrale. Prima di andare a dormire prendete l’abitudine di bere una tisana al finocchio che, oltre all’azione depurativa ha un elevato potere rinfrescante.

Ma non dimentichiamo di tenere sott’occhio L’INTESTINO. L’eccessivo caldo ed errate abitudini alimentari possono essere la causa di gonfiore, dolori addominali, stipsi e/o diarrea. Abituatevi dunque ad inserire nella dieta quotidiana alimenti ricchi di probiotici, come yogurt, fermenti lattici tipo LC1, e prebiotici, cioè alimenti ricchi di fibre, in particolare fibre solubili, quelle presenti soprattutto in frutta, verdura, fiocchi d’avena. L’effetto sgonfiamento e pancia piatta sarà garantito!

Tutti questi consigli devono essere supportati da una buona idratazione. Assumere almeno due litri di acqua al giorno, scegliendo una acqua a basso residuo fisso e iposodico. E se proprio non riuscite a bere? Createvi uno schema da seguire, cominciando con un bicchiere d’acqua al mattino appena svegli, un altro a mattinata e così via…oppure scaricando una delle tante applicazioni sul vostro cellulare che vi ricordano di bere. No invece all’alcol, se volete perdere peso: aperitivi, cocktail, superalcolici sono concentrati di calorie: non rinunciate quindi ad un dolce sostituendolo con un drink all’apparenza innocuo; se avete deciso di trasgredire, meglio un dessert genuino e meno dannoso per l’organismo.

E se proprio non riuscite a rinunciare al dolcetto serale, potete mangiare un pezzetto di cioccolato fondente almeno al 75% , ricco di triptofano e serotonina che aumentano il tono dell’umore e conciliano al meglio il sonno.

giovanna riccardi

Farmacista, Biologa, Nutrizionista

RICEVE A:
  • NAPOLI – via Simone Martini, 74 (Vomero)
  • NAPOLI – corso Bruno Buozzi
  • SANT’ARPINO – via Alcide De Gasperi

SEGUIMI SU INSTAGRAM

SEGUIMI SU FACEBOOK