E’ già tempo di Juventus per il Napoli. In attesa di Llorente

E’ già tempo di Juventus per il Napoli. In attesa di Llorente

La seconda giornata di campionato prevede l’atteso big-match che avrebbe messo di fronte Sarri alla sua ex-squadra. Juventus senza Chiellini, Napoli ancora orfano di Milik, ma pronto ad accogliere Llorente


juventus

TORINO – E’ già tempo di Juventus. La madre di tutte le partite, per il popolo calcistico partenopeo, è di scena all’Allianz Stadium, per il big-match della seconda di campionato. Partita che fungerà da durissimo test per i ragazzi di Ancelotti, per valutare eventuali progressi dalla trasferta di Firenze dove risultato a parte, si sono registrate ancora alcune imperfezioni.

Orsato, l’anatema di Schio

Sarà l’arbitro della sezione CAN di Schio a dirigere il match clou della seconda di campionato. Una designazione che ha lasciato con l’amaro in bocca, considerato il tristemente noto arbitraggio di Inter v Juventus di due stagioni or sono che, di fatto, indirizzò lo Scudetto 2017-2018 verso Torino. Neppure l’unico precedente della scorsa stagione è confortante: l’unica direzione di Orsato è valsa agli azzurri la sconfitta casalinga contro l’Atalanta, nel giorno di Pasquetta (2:1 per gli orobici). Un motivo in più per storcere il naso.

Doppio ex, doppia assenza

Storia di curiosi parallelismi, tra Juventus e Napoli: sono due parte gli ex delle due squadre che oggi avrebbero dovuto incrociarsi (condizionale d’obbligo) e negli stessi ruoli. Sia i bianconeri che gli azzurri portano in dote, nella casella “ex di turno” l’allenatore e un centravanti. Facile individuare gli ex-azzurri nel reparto juventino. Maurizio Sarri e Gonzalo Higuain sono ferite ancora aperte nel cuore della tifoseria azzurra. Impossibile dimenticare i 36 gol del bombere argentino, realizzati proprio nella stagione che vide esordire Maurizio Sarri sulla panchina del Napoli. E proprio il mister sarà il grande assente, alle prese con i postumi di una polmonite, che lo terrà lontano dalla panchina, nella partita per lui più emotivamente importante della stagione. Di contro, il Napoli può schierare, tra le sue fila, mister Ancelotti, che guidò la Juventus nel biennio 1999-2001 e la “new-entry” delle ultime ore, quel Fernando Llorente che tra qualche ora dovrebbe diventare il nuovo centravanti del Napoli (non prima del protocollare iter visite più firma). L’attaccante spagnolo ha vestito bianconero per 92 volte, andando a bersaglio in 27 occasioni, dal 2013 al 2015. Come Sarri, per ovvie ragioni, neppure Llorente sarà del match.

Nefasta doppia trasferta

Come noto, per agevolare i lavori al San Paolo, il Napoli ha chiesto (e ottenuto) dalla Lega di poter usufruire di una doppia trasferta nelle prime due giornate di campionato, fenomeno desueto per il calendario moderno che prevede l’alternanza casa-trasferta, nelle prime due giornate, per tutte le venti formazioni di Serie A. Ed in termini di doppia trasferta, i precedenti del Napoli non depongono a favore. L’ultima volta che gli azzurri hanno centrato due vittorie su due risale addirittura alla stagione 1987-1998, quando il Napoli vinse (a tavolino) a Pisa (2:0 a tavolino, ma sul campo, il Pisa vinse 1:0) nella terza gionata e trasferta vincente ad Avellino (1:0, gol di Carnevale) alla quarta. A distanza di oltre vent’anni, sarebbe tempo di sovvertire il pronostico.

Allianz Stadium, territorio impervio

Sebbene legato al dolce ricordo dell’incornata di Koulibaly che regalò vittoria allo Stadium e la quasi materializzazione del sogno-Scudetto, l’Allianz Stadium (o Juventus Stadium) è da sempre un campo minato per gli azzurri. Escludendo l’unico precedente vittorioso della stagione 2017-2018, il Napoli è tornato a casa senza punti negli altri sette precedenti giocati nel fortino juventino. Sette sconfitte su otto incontri; 4 gol segnati contro 17 subiti. Praticamente, gli azzurri vanno in rete ogni quattro gol della Juventus. Una media che va abbassata subitaneamente, magari già stasera, con l’esordio del Chucky Lozano, in rampa di lancio.

RESTA AGGIORNATO, TORNA ALLA HOME PAGE E CLICCA SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK