Messico e Napoli, le facce allegre di Hirving Lozano

Messico e Napoli, le facce allegre di Hirving Lozano

Dopo settimane di estenuanti tira e molla, finalmente l’attaccante messicano è ufficialmente un nuovo calciatore azzurro. Pagato 42 milioni (cifra record), per Hirving quattro milioni l’anno per cinque anni.


NAPOLI – Hirving Lozano è ufficialmente un calciatore del Napoli. A comunicarlo è il presidente De Laurentiis nell’ormai protocollare tweet di benvenuto, stavolta dedicato al talentuoso messicano, ex-PSV Eindhoven.

Dopo settimane di tira e molla, dunque, Ancelotti avrà il suo rinforzo in attacco, forse non l’ultimo, ma indubbiamente un innesto di valore, considerata la consistenza dell’esborso a cui è andata incontro la società partenopea.

Al PSV Eindhoven sono stati elargiti, infatti, 42 milioni di Euro (38 più eventuali bonus) che rendono El Chucky il primo calciatore messicano a vestire la maglia azzurra nonchè il più pagato della storia del Napoli, scalzando dal gradino più alto del podio Gonzalo Higuain.

Per il 24enne messicano, un contratto quinquennale a circa 4 milioni netti annuali ed una clausola rescissoria fissata a 130 milioni. Cifre ingenti, che fanno capire quanto Hirving Lozano sia un giocatore sul quale Ancelotti ed il Napoli punteranno sia sul breve che sul lungo periodo.

Lozano al momento della firma

Lozano è un attaccante che va a completare l’attacco del Napoli che mancava di un calciatore con determinate caratteristiche. Il messicano gioca prevalentemente a destra; giocatore rapido, dotato di ottima tecnica e di buon feeling con il gol. Chucky porta in dote dall’Olanda un bottino realizzativo non indifferente: 17 gol in Eredivisie più 4 in Champions League (2 nella fase preliminare, 2 nella fase a gironi), conditi da 12 assist.

Quest’anno ha già esordito nelle coppe europee, giocando in entrambi gli incontri contro il Basilea, contro il quale il PSV è stato eliminato nel doppio confronto, poi giocando l’andata del terzo turno preliminare di Europa League contro i norvegesi dell’Haugesund, nel quale rimedia un infortunio (di lieve entità) che lo tiene tuttora lontano dal campo.

Impossibile, pertanto, vederlo all’opera già nella trasferta di Firenze, magari qualche possibilità in più per quella di Torino, almeno di vederlo tra i convocati. Ma in attesa del debutto, benvenuto Chucky!

RESTA AGGIORNATO, TORNA ALLA HOME PAGE E CLICCA SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK