Rissa tra fratelli, carabiniere aiuta i colleghi e viene morso da un pitbull

Rissa tra fratelli, carabiniere aiuta i colleghi e viene morso da un pitbull

L’aggressore, ai domiciliari, era visibilmente alterato dall’alcool


pitbull

ERCOLANO – Due fratelli che si azzuffano in una violenta lite, i carabinieri che provano a separarli e un collega libero dal servizio che interviene per dare una mano ma viene azzannato dal pitbull dei litiganti e finisce in ospedale. La delirante scena nel centro di Ercolano, dove una pattuglia è intervenuta a seguito di segnalazione di schiamazzi provenienti dall’abitazione di un soggetto agli arresti domiciliari.

Visibilmente alterato dall’alcool, il 45enne detenuto stava picchiando il fratello, di 5 anni più grande, probabilmente per futili motivi. Quando i militari della locale Tenenza sono intervenuti l’uomo sovrastava il malcapitato colpendolo ripetutamente alla testa, provando invano a separarli. A notare la scena è stato il collega in borghese, che però quando è entrato nell’abitazione si è visto assalire dal cane, imbizzarrito per quanto stava succedendo.

Un episodio che, in qualche modo, richiama alla memoria le drammatiche immagini di qualche settimana fa a Napoli, quando un poliziotto fece fuoco due volte contro il pitbull di un uomo ai domiciliari, uccidendolo. Stavolta non sono stati esplosi colpi di arma da fuoco, il cane è stato comunque tolto ai due fratelli ed il detenuto che era ai domiciliari è stato trasferito in carcere.

TORNA ALLA HOME PAGE PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE E SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK