Scampia, i vecchi sediolini del San Paolo saranno montati nello stadio dedicato ad Antonio Landieri

Scampia, i vecchi sediolini del San Paolo saranno montati nello stadio dedicato ad Antonio Landieri

Il ragazzo fu vittima innocente di camorra. Saranno circa 1500 seggiolini a dare nuovo restayling al centro sportivo


NAPOLI – E’ iniziato questa mattina il montaggio dei  vecchi sediolini del San Paolo nello stadio Landieri di Scampia, piccolo impianto sportivo intitolato ad Antonio Landieri, ucciso dalla camorra il 6 novembre 2004 con due proiettili alla schiena in un agguato nel rione “Sette Palazzi”, in cui abitava, durante la prima faida di Scampia. È la prima persona con disabilità, vittima innocente, ucciso dai clan. Fu scambiato, insieme ai suoi cinque amici, per un gruppo di spacciatori del rione. I suoi compagni furono tutti feriti alle gambe, mentre Antonio, a causa della sua difficoltà motoria fu l’unico a non poter scappare e per tale ragione fu raggiunto dai sicari. A causa di indagini frettolose venne più volte definito un criminale internazionale dai media locali e nazionali. Per le stesse ragioni gli furono negati i funerali pubblici.

“Abbiamo accolto con piacere la richiesta di un intero quartiere e abbiamo mantenuto la promessa. Grazie anche all’impegno della ditta Tipiesse – Graded, che si occuperà del montaggio dei seggiolini del San Paolo, in un campo sportivo che è il fiore all’occhiello del quartiere e un punto di ritrovo per i ragazzi di Scampia “ha dichiarato il Commissario straordinario Gianluca Basile.