Tragedia di ferragosto: gli cade il letto in testa, muore bambino di 8 anni

Tragedia di ferragosto: gli cade il letto in testa, muore bambino di 8 anni

Dopo una settimana, nonostante l’impegno dei medici, Alessandro non ce l’ha fatta


morto sotto al letto

FOLLONICA – E’ morto Alessandro Liberti, 8 anni, il bambino che era rimasto ferito dopo un tragico incidente domestico: la rete del letto gli era caduta in testa. La madre lo ha trovato diversi minuti dopo l’incidente privo di sensi.

L’annuncio, terribile, lo dà nonno Antonio Mazzini. Il nipotino che lo scorso 7 agosto è rimasto coinvolto in un incidente domestico, non ce l’ha fatta. Alle 8 del mattino di oggi, mercoledì 14 agosto, il suo cuore ha smesso di battere all’ospedale Meyer di Firenze dove era ricoverato da una settimana.

Alessandro si trovava nella sua camera quando, forse per raccogliere qualcosa, si è infilato sotto al letto. La rete però non ha retto e, con il peso del materasso, è piombata sulla testa del bambino. Alessandro è svenuto ed è rimasto per terra dove è stato trovato dalla mamma dopo diversi minuti. La donna era in un’altra stanza e non aveva sentito alcun rumore.

Quando la donna è entrata nella camera, ha trovato il bambino per terra, esanime, senza però capire subito cosa fosse successo. Lo ha chiamato più e più volte e quando si è accorta che anche tentando di scuoterlo, il piccolo non si svegliava, ha dato immediatamente l’allarme.

I soccorsi si sono attivati immediatamente e Alessandro è stato portato con Pegaso all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Dopo una settimana, nonostante l’impegno dei medici, la terribile notizia.

All’ospedale Meyer, ancora nel tardo pomeriggio, era in corso la procedura della Cam, commissione accertamento morte.

Intanto alla famiglia giunge il cordoglio dell’Hockey Club Castiglione, di cui il nonno, Antonio Mazzini, è allenatore e dove Alessandro giocava fino all’anno scorso, e del Follonica Hockey, società dove il piccolo militava da quest’anno dopo il trasferimento a Follonica.

Il sindaco di Follonica, Andrea Benini, ha annunciato che proclamerà il lutto cittadino per il giorno dell’ultimo saluto al piccolo Alessandro e ha espresso alla famiglia le condoglianze e la vicinanza di tutta la comunità.

Immediata la corsa in ospedale. Nonostante le cure all’ospedale pediatrico Meyer di Firenze, per il piccolo non c’è stato niente da fare. Ed è grande il dolore in tutta la comunità follonichese. Il bambino militava in una squadra locale di hockey pista, sport molto diffuso nel Golfo. Proclamato il lutto cittadino.