Tragico schianto in scooter, Vincenzo non ce l’ha fatta: muore a 22 anni. Donati gli organi

Tragico schianto in scooter, Vincenzo non ce l’ha fatta: muore a 22 anni. Donati gli organi

Fatale l’impatto contro un muro dopo la caduta


vincenzo

POZZUOLI – Un’agonia lunga tre giorni, poi la tragica notizia: Vincenzo è morto, troppo gravi per il 22enne di Monterusciello le conseguenze dello schianto di sabato scorso, quando su via Campana lo scooter Honda SH300 su cui viaggiava con un amico è finito fuori strada.

Vincenzo Cuccurullo fu sbalzato dal mezzo finendo violentemente la sua corsa contro un muro che costeggia la strada. Secondo le prime ricostruzioni non indossava il casco. Saranno gli agenti della Polizia Locale di Pozzuoli a fare luce sull’esatta dinamica dell’incidente, a tal fine sono state acquisite le immagini di videosorveglianza registrate da una telecamera installata in zona.

Lo schianto poco prima di mezzanotte, la corsa in ospedale al Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, dove il giovane è arrivato in condizioni gravissime. Poi ieri sera il cuore di Vincenzo ha smesso di battere.

LA FAMIGLIA HA SCELTO DI DONARE GLI ORGANI

La generosa scelta della famiglia di donare gli organi di Vincenzo, doneranno la vita a cinque persone in attesa di trapianto. Sono stati espiantati il cuore, i reni, il pancreas e il fegato del 22enne che permetteranno di sopravvivere a chi in queste ore li riceverà.

Antonio d’Amore, Direttore Generale dell’ASL Napoli 2 Nord, dichiara:  “A nome di tutto il personale dell’ASL Napoli 2 Nord esprimo il cordoglio per la famiglia del ragazzo che, nonostante tutti i nostri sforzi, non è riuscito a sopravvivere alle conseguenze del grave incidente verificatosi lo scorso venerdì. Voglio anche ringraziare i familiari per la generosa scelta di donare gli organi del proprio caro. Grazie a questo gesto cinque pazienti gravemente ammalati potranno tornare ad avere una vita normale. Si tratta di piccoli miracoli che è possibile realizzare anche in virtù della competenza e professionalità dei medici e degli infermieri del Santa Maria delle Grazie.”

TORNA ALLA HOME PAGE PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE E SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK